Domenica 13 marzo

Big Match domenicale allo Scagliotti : vittoria di carattere per i Mascalzoni del Canale

Secondo turno della Prima Fase del Campionato Nazionale di Serie C che vede le due squadre favorite scontrarsi nel primo match di andata. Partita che si rivela molto difficile per i nostri neroverdi, in quanto la fisicità del Vasari Arezzo blocca qualsiasi tentativo di gioco vicino ai punti di incontro. Nonostante questo vantaggio, gli aretini si dimostrano fallosi nelle fasi difensive, concedendo un calcio di punizione ai Mascalzoni che aprono le marcature.

Lo scontro sembra essere equilibrato fino a quando la fisicità aretina, ma anche l’attendismo neroverde, consentano agli ospiti di segnare due mete, arginate dagli ottimi piazzati di Ambrogini, che chiudono la prima fase 15-20 per il Vasari Arezzo.

La ripresa, come di consueto, sembra ispirare nuovi schemi di gioco e nuova forza ai ragazzi del Canale che si traducono in una splendida meta di Vanni su un calcio grubber di Serenari.

I padroni di casa si fanno sotto, visti anche i due gialli consecutivi per i Vasari, portandosi in vantaggio di 25-20 conancora un calcio di Ambrogini. Ma gli ospiti non mollano: con una grande prova di fisicità, l’Arezzo segna una meta di percussione, portandosi avanti sul 25-27 e poi 25-30 con un drop in mezzo ai pali. Mancano poco più di due minuti al fischio finale, i neroverdi sono sotto di una meta e la fatica inizia a farsi sentire: è proprio in questo momento che si è vista la forza di questa squadra che, unita, continua ad attaccare la metà campo aretina ottenendo un calcio di punizione. 28-30. I nostri ragazzi sanno di potercela fare e, incitati dal pubblico, riescono ad ottenere un altro calcio di punizione al limite dei 22 avversari. Controvento, da una posizione non facile, Ambrogini segna anche questo calcio al cardiopalma, regalando la vittoria ai Mascalzoni per 31-30.

Qui il commento di coach Natale:

“Partita all’insegna dell’equilibrio che ha visto contrapposte due squadre molto solide. Il Vasari Arezzo sfruttando la fisicità dei suoi uomini ha prodotto un gioco tanto semplice quanto efficace, affidando l’avanzamento alle percussioni dei suoi ball carrier. Per contro, i Mascalzoni hanno provato a sorprendere l’avversario costruendo trame offensive ad alto ritmo, affidando la conquista del vantaggio alle accelerazioni dei tre quarti”

La formazione: Dominici, Rragami, Cilembrini, Gianfaldoni, Cambi, Ricciardi, Catta(cap.), Veniero, Serenari, Ricciardi, Vanni, Calvaresi(vice cap.), Politanò, Del Chiappa, Ambrogini, Ciulli, La Rocca, Baluganti, Casini, Annovi, Orsucci, Borciatti.

Allenatori: Marco Natale, Sandro Giomi, Massimo Bezzini.

Di Nicolò Orsucci.




150 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti